Mapuche
| home | archivio | benetton | documentazione | contatto |

22 settembre 2007
Mapu Terra
Mapu significa terra, ed è una terra “esiliata” la protagonista dello spettacolo che gli Alma Rosè ci propongono. Uno spettacolo che inizia raccontando la storia di Atilio e Rosa Curinanco, coppia mapuche che da anni vaga per l’Europa raccontando di come sono stati sfrattati per conto del gruppo Benetton, che nel ’91 ha acquistato un milione di ettari in Patagonia.

Atilio Curiñanco e Rosa Rúa Nahuelquir

La narrazione, basata su un’inchiesta giornalistica di Angelo Miotto, si snoda arrivando progressivamente a interrogarsi sulla nostra terra: una distesa di asfalto, chiamata città.

Una città di piazze vuote, invasa dal traffico e dove in mezzo al cemento sembra siano rimaste impigliate anche le relazioni. Un desiderio sembra allora accomunare Rosa e Attilio a noi, che finalmente guardiamo Milano meno distratti: ritrovare la terra e le nostre radici.

Gli Alma Rosè sognano un teatro che ritorni a essere rito civile, che sia il più vicino possibile alle persone e che si confronti direttamente con il territorio in cui è nato. Dicono loro: E’ nostro desiderio cercare sempre nuovi stimoli nell’incontro con nuovi collaboratori, artisti e professionisti vari e fare sposare il teatro anche con altre arti.

Compagnia Alma Rosè
con Annabella Di Costanzo e Manuel Ferriera
inchiesta giornalistica: Angelo Miotto
progetto Musicale: Mauro Buttafava
luci: Laura Severini
regia: Elena Lolli

giovedì 04 ottobre 2007 ore 21:00
Teatro Blu - Prosa  
FRATELLI DELL’UOMO ONLUS
Rassegna Intercultura in scena

http://www.teatroblu.org/

"Se ne autorizza la riproduzione citando la fonte."