Mapuche
| home | archivio | benetton | documentazione | contatto |

15 marzo 2011
Cile - I Prigionieri Politici Mapuche iniziano un nuovo sciopero della fame
Carcere di Lebu, COMUNICATO PUBBLICO

PP.Mapuche

Noi prigionieri politici mapuche, membri della CAM, detenuti nel carcere di Lebu (Cile), di fronte alla nostra attuale situazione, comunichiamo alla Nazione Mapuche ed all'opinione pubblica internazionale quanto segue:

1. E' a tutti noti l'esteso procedimento istruttorio e giudiziario che s'è tenuto contro di noi ed altri 13 fratelli sotto la Ley Antiterrorista, la cui soluzione è stata una condanna politica di noi 4, militanti della CAM.

2. Che il tribunale orale di Cañete è giunto a tale condanna sulla sola base delle dichiarazioni di un testimone segreto e di testimonianze per sentito dire, cioè con standard di prova inaccettabili in qualsiasi altro luogo del mondo.

3. Che, pertanto, nel non esserci stato un debito processo e per tale motivo rischiamo delle alte condanne detentive, abbiamo deciso di iniziare uno sciopero della fame a tempo indeterminato, fino all'ottenimento delle nostre richieste:

- DEBITO E GIUSTO PROCESSO
- SENZA IL RICORSO AI TESTIMONI SEGRETI, SENZA LA LEY ANTITERRORISTA
- NULLITA' DELLA SENTENZA DEL TRIBUNALE ORALE
- ESSER PROCESSATI DA UN TRIBUNALE COMPETENTE ED IMPARZIALE
- FINE AL DOPPIO PROCESSO NELLA GIUSTIZIA CIVILE
- TRASFERIMENTO AL CARCERE DI ANGOL E DEGNE CONDIZIONI CARCERARIE

JOSE HUENUCHE REIMAN
HECTOR LLAITUL CARRILLANCA
JONATHAN HUILLICAL MENDEZ
RAMON LLANQUILEO PILQUIMAN

"Se ne autorizza la riproduzione citando la fonte."