Mapuche
| home | archivio | benetton | documentazione | contatto |

14.08.09
La CAM rivendica l'incendio di un capannone
Territorio Mapuche

La Coordinadora Mapuche Arauco Malleko -CAM- comunica all'opinione pubblica nazionale e internazionale quanto segue:

1- Che gli Órganos de Resistencia Territorial (O.R.T.) pewenche della CAM rivendicano l'incendio di un capannone e di una casa, avvenuto giovedì 13 agosto nel fondo La Bastilla, in mano della usurpatrice Beatriz Hiriart, appoggiando in questa maniera il processo di recupero territoriale di 3.000 ettari portato avanti dalla comunità Wawanco di Cunco.

2- Che quest'azione di forza è anche una risposta al codardo assassinio del weichafe (guerriero) della nazione Mapuche Jaime Mendoza Collío, ucciso dai poliziotti cani del terrorista stato cileno. Da questa parte del territorio mapuche inviamo tutta la nostra forza alla sua famiglia e alla comunità Requem Pillán per superare questo momento di dolore, affinché continuino con il processo di recupero territoriale che stanno portando avanti.

3- Denunciamo le montature politico-giudiziarie condotte dai procuratori anti-mapuche, che hanno portato alla detenzione di dirigenti e militanti della causa mapuche in diverse carceri del terrorista stato cileno.

4- Denunciamo la sporca ipocrisia del governo della concertación ed in particolare di Michelle Bachelet che si duole della morte del weichafe Jaime Mendoza Collío, mentre le sue mani sono macchiate di sangue. Ancora una volta assistiamo a come il terrorista stato cileno difenda il latifondo ed il sistema economico capitalista ai danni del nostro territorio e della nostra gente. Per questo è doveroso che da parte nostra ci si arroghi il diritto ad auto-difenderci.

Vogliamo sottolineare che fino a che ci sarà quest'offensiva imprenditoriale con investimenti capitalisti che minacciano il nostro territorio e la vita mapuche, fino a che ci sarà povertà e miseria per via della mancanza di terre con politiche di stato che legittimano la depredazione territoriale, la CAM continuerà ad esistere.

Fuori la latifondista usurpatrice Beatriz Hiriart dal territorio mapuche!

Libertà a Héctor Llaitul, Sergio Tralcal, Mauricio Waiquilao, Ramón Llanquileo, José Huenuche, Ignacio Coña, Jonathan Huillikal, Luis Menares Chamilao e a tutti gli altri prigionieri politici mapuche!

Basta con la militarizzazione nelle comunità mapuche!

Con i nostri eroi Lemún, Katrileo e Jaime Mendoza Collío continuiamo ad avanzare verso la liberazione nazionale mapuche.

Coordinadora de comunidades mapuche en conflicto Arauco- Malleko y Cautín.

C.A.M.
WEUAIÑ!!!!

"Se ne autorizza la riproduzione citando la fonte."