Mapuche
| home | archivio | benetton | documentazione | contatto |

08 maggio 2008
Comunicato della CAM in resistenza alle brutali persecuzioni poliziesche nel sud del Cile
.
In merito agli ultimi arresti di fratelli mapuche della comunità di Chequenco, presso il comune di Ercilla (Cile), la Coordinadora de Comunidades en Conflicto Arauco Malleco - CAM, oltre a ricordare le azioni di resistenza delle nostre comunità, ripudia l'arresto dei nostri fratelli e denuncia questo fatto come una persecuzione politica contro i lottatori mapuche per il solo fatto d'esser membri di comunità emblematiche nel sostenere la zona di controllo territoriale e di essere familiari del lonko Juan Ciriaco Millacheo, attualmente latitante.

Weichan Mapuche

Denuncia inoltre l'atteggiamento codardo delle forze poliziesche di occupazione cilena durante la perquisizione, che hanno minacciato ingiustificatamente minorenni (bimbi sotto i 5 anni) e donne indifese puntando loro sulla testa le armi da guerra e proferendo insulti razzisti. Azioni simili non sono altro che codarde e non cercano che produrre terrore, specie tra i nostri bambini.

Come è accaduto in gennaio, dopo l'assassinio del nostro weichafe Matías Catrileo, a diversi simpatizzanti della nostra degna e legittima lotta, ancora una volta il governo ricorre alla sua "intelligence" per arrestare innocenti e mostrare l'esito ai suoi padroni, l'imprenditoria capitalista dinanzi all'ultimo sabotaggio realizzato dagli organi di resistenza delle nostre comunità in lotta.* Con questo nuovo show mediatico i buffoni del governo cercano di deliziare l'élite imprenditoriale che vede minacciati i suoi interessi nel Wallmapu (territorio mapuche). Con questo circo i buffoni del capitalismo, cercando di nascondere la propria incapacità operativa nel fermare l'avanzata del movimento mapuche autonomo e conseguente, disdegnano una verità irrefutabile: più grande è l'ingiustizia del governo, più grande è la ribellione che si annida nel cuore del nostro popolo. L'aumento della repressione chiude le porte ad una soluzione politica del conflitto.

Ricordiamo anche le azioni di recupero delle terre avviate a Lautaro dalle comunità del settore di Muco che denunciano l'usurpazione del loro territorio ancestrale da parte del latifondista ed oscuro personaggio fascista Pablo Herdener, la cui famiglia di usurpatori è nota in zona per il razzismo antimapuche.

Weuwain pu peñi pu lamngen
Amulepe newentuaiñ
Marri chi weuwaiñ

Coordinadora de Comunidades Mapuche en Conflicto Arauco Malleco

Wallmapu.

Questa ultima retata è stata giustifica dal governo cileno dalla persecuzione dei presunti autori di un incendio di un camion.

"Se ne autorizza la riproduzione citando la fonte."