Mapuche
| home | archivio | benetton | documentazione | contatto |
Documentazione: Prigionieri politici mapuche.

6 dicembre 2005
Il mapuche Pascual Pichún Collonao chiede asilo politico in Argentina.

Pascual Pichun Collonao

- Oggi, 6 dicembre, Pascual Pichún Collonao (23 anni) mapuche della Comunidad “Antonio Ñirripil” di Temulemu (sud del Cile) e figlio del lonko Pascual Pichún Paillalao (detenuto in un carcere cileno) ha presentato richiesta di asilo politico in Argentina.

Un comitato speciale ha valutato la sua richiesta e l'ha accolta. Pascual ha adesso un certificato di residenza temporanea per richiedenti asilo. E' la prima volta che un mapuche percorre questa strada, un segnale importante per il movimento indigeno latinoamericano.

Diverse individualità si stanno già mobilitando sia nei due paesi latinoamericani che nel resto del mondo per seguire il caso.

Dalla fine del 2003 Pascual Pichún Collonao è stato dichiarato “prófugo” dalla giustizia cilena e ricercato con ordine di cattura. Sia suo fratello Rafael che suo padre sono detenuti presso il carcere di Traiguén per "incendio terrorista" ai danni di una multinazionale di sfruttamento del legname (forestal). Stanno scontando una condanna a 5 anni di carcere. Il giovane Pascual, ricercato per lo stesso reato, è invece riuscito a sottrarsi alla cattura.

fonte: Azkintuwe Noticias
http://www.nodo50.org/azkintuwe

"Se ne autorizza la riproduzione citando la fonte."